Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

O'Rex dall'Oceano al Cinema

Postato in Storia del Festival - VI edizione 2008

fotocentralerex

L´associazione Ischitani nel Mondo ha voluto contribuire al forum sul mare dell´Ischia Film Festival con una mostra sul transatlantico REX dal titolo “O REX – gigante del mare, dall’oceano al cinema”.

La mostra racconta, attraverso foto e documenti, la storia di questo gigante del mare entrato nella leggenda. Impegnati nella ricerca storica del fenomeno dell´emigrazione, l´Associazione Ischitani nel Mondo ha sempre voluto dare un´impostazione di più ampio spettro raccogliendo testimonianze personali ed attingendo al materiale originale della collezione di Domenico Iacono.

Anche quest´anno l´Associazione terrà una mostra (dal 12 al 16 settembre) nei caratteristici vicoli del borgo dell’Arso dedicata ll´emigrazione ischitana verso le Americhe con uno sguardo particolare all´architettura delle grandi navi e al design dell’Arch. Pulitzer Finali, progettista del transatlantico Conte di Savoia, e alla destinazione quasi pioneristica di Mar del Plata. “Improvvisa, emerge dal buio una montagna nera pavesata di luci che viene avanti con un fruscio potente di acque sconvolte. Il suono rauco di una sirena scuote l’aria . “ Eccolo ! Babbo! Babbo! I l Rex! Ehhh! Il Rex” (…) Tutti si sono alzati in piedi e agitano le braccia in saluti frenetici e in una confusione generale di grida, richiami, applausi(… Il Rex è una ghirlanda di luci, una costellazione tra le tante nel cielo(…) L’immenso bastimento scivola via nella notte come un sogno meraviglioso (…)” Così Fellini ci presenta il Rex, gigante del mare, fierezza della nostra Marina.

Così Fellini riprende quello che era nei cuori di tutti, nell’immaginario collettivo e lo trasforma in immaginario cinematografico, in una simbiosi perfetta tra la realtà e la sua rappresentazione. Il Rex, con la sua stazza, il Rex, con la sua eleganza, con le sue porcellane firmate, le sue piscine, il mondo dorato della prima classe, era, per chi lo vedeva passare, un sogno. E per chi era bordo, in un terza classe che possedeva un’abitabilità e delle dotazioni che non facevano parte del quotidiano casalingo che avevano lasciato, l’anticipazione di un sogno che si andava a realizzare.

video_playsxTutte le Mostre

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com