Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

L'Ischia Film Festival apre con Amos Gitai

Postato in Storia del Festival - XII edizione 2014

1607036 10152546960459479 433271939772197082 n

[Ischia, 29 Giugno 2014] Si è svolta ieri, sabato 28 giugno 2014, nella suggestiva cornice del Castello Aragonese di Ischia Ponte, la serata inaugurale della dodicesima edizione dell’Ischia Film Festival ideato e diretto da Michelangelo Messina.Ha riscosso grande successo di pubblico la proiezione del film “Ana Arabia” del regista Israeliano Amos Gitai, al quale, è stato conferito il premio alla carriera Ischia Film Award insieme alla targa in bronzo inviata dal Presidente della Repubblica che ogni anno viene consegnata all’ospite più prestigioso del Festival. «Sono davvero felice di essere qui ad Ischia perché è un’isola magica - ha dichiarato Gitai - La bellezza principale di Ischia è data dai suoi meravigliosi scorci naturali che, per registi come me, sono di grande ispirazione. Il mio modo di fare regia, essendo io un ex architetto e non avendo mai fatto alcuna scuola di cinema, si basa esclusivamente sulle emozioni. La macchina da presa - conclude il noto regista Israeliano - è per me il modo più diretto per esprimere le sensazioni che provo. E’ proprio per questo che continuerò a fare film: perché non ho alcuna intenzione di smettere di emozionarmi».

Grande è stato l’interesse per l’anteprima assoluta del corto documentario “Bill de Blasio. Un sindaco in comune” di Daniela Riccardi che narra la storia di Bill De Blasio, americano originario di Sant’Agata dei Goti, divenuto sindaco di New York: il primo sindaco democratico dopo 20 anni di egemonia Repubblicana.

GitaiIFFDi forte attrattiva sono state anche le due anteprime nazionali: “And while we were here” di Kat Coiro, lungometraggio ambientato tra Napoli e Ischia che è un adattamento letterario dei racconti della nonna di Coiro sulla seconda guerra mondiale ed ha come protagonista la bellissima Kate Bosworth, Iddo Goldberg e il giovane Jamie Blackley, ed il corto “1%Ers” di Francesca de Sola, prodotto da Quentin Tarantino e girato a Palm Springs in California, magistralmente interpretato da due nomi eccellenti come Michelle Rodriguez (già interprete di Avatar e Fast &Furious e Rie Rasmussen (Human zoo e Angel-A).
Una vera e propria festa del cinema alla quale hanno partecipato anche tanti autori di corti e documentari tra i quali si segnalano: Luciano Schito, autore e regista del cortometraggio “Malak”; Brunella Filì autrice e regista del film “Emergency Exit”, Tommaso Donati “Casa di legna” e Matteo Ferrarini autore e regista di “Buracos L’eredità del diamante”

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com