Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Pronto il decennale dell’Ischia Film Festival

Postato in Storia del Festival - X edizione 2012

Giunge quest’anno alla sua decima edizione il festival del cinema di Ischia, che si terrà dal 30 Giugno al 7 Luglio nell’esclusiva e suggestiva cornice del cinquecentesco Castello Aragonese, per premiare come ogni anno i film che hanno meglio raccontato, attraverso le location, la storia e la cultura di un territorio.

10anni_traspLungometraggi, documentari e cortometraggi provenienti da 26 paesi del globo si contenderanno l’Ischia Film Award, premio che andrà all’opera che ha saputo al meglio esprimere la particolare ed unica tematica di questo festival, che nel corso di pochi anni ha preso piede nel panorama della cinematografia internazionale. Altri premi saranno assegnati nel corso della kermesse a registi, scenografi, direttori della fotografia e attori del grande schermo.

Tra i suoi più illustri sostenitori, il capo dello stato, il Presidente della Repubblica Italiana On. Giorgio Napolitano, ha voluto, per questa edizione, sostenere l’evento aderendo con una targa di bronzo a testimonianza del lavoro svolto e per la promozione culturale e cinematografica, che questo importante appuntamento diffonde in Italia e nel mondo.

Un festival che ha raccolto in dieci anni stima e apprezzamento attraverso la testimonianza dei suoi partecipanti. Dal presidente onorario: lo scenografo preferito del grande Stanley Kubrick, due volte premiato ad Hollywood con l’Oscar Sir Ken Adam; ai membri del comitato d’onore: il premio Oscar Carlo Rambaldi, mago degli effetti speciali; Alan Lee e John Howe, conceptual designers de Il Signore degli Anelli; l’autore della fotografia cinematografica, tre volte premio Oscar Vittorio Storaro. E ancora i registi Abel Ferrara, Kristoff Zanussi, Pupi Avati, Giuliano Montaldo, Carlo Lizzani, Luciano Emmer e il regista russo Pavel Lounguine.

La giuria è composta dallo scenografo Bruno Amalfitano, il giornalista Alberto Castellano, il direttore di DocuFilm Alessandro Signetto e la direttrice del festival del film del Lubeck Nordic Films Days Linde Froehlich; che dovranno assegnare i premi per questa decima edizione

L’Associazione nazionale delle Film Commission ha istituito per la prima volta un premio che verrà assegnato nell’ambito del festival ad uno dei grandi registi italiani Marco Bellocchio, per il suo film “La bella addormentata”. Oltre al concorso internazionale, che vede in lista corti e documentari, le sezioni “Location Negata”, primo piano e scenari, è stata infatti istituita una nuova sezione: “La Location sociale”. Una sezione dedicata ad una speciale focalizzazione del concetto di location, alla luce delle problematiche economico sociali emerse con forza ed evidenza culturale nella più recente cinematografia nazionale e non.

Oltre ottanta sono le proiezioni che saranno visibili in quattro suggestive location del maniero di Ischia: la Cattedrale dell’Assunta, già cenacolo culturale della poetessa del cinquecento Vittoria Colonna; la Terrazza del Convento; la Terrazza del Sole e la spettacolare Piazza d’Armi a picco sul mare.

Agli incontri “Parliamo di cinema” che si svolgeranno nella chiesa diroccata barocca prenderanno parte attori, scenografi e registi dei film in concorso e in proiezione speciale. Tra gli annunciati Fabrizio Cattani regista di  Maternity Blues, che insieme alle protagoniste del film, le attrici Chiara Martegiani e Marina  Pennafina, racconterà il film che ha saputo smascherare il dramma dell’infanticidio; a presentare Diaz, il film di Daniele Vicari che ha riportato i tragici avvenimenti del G8 di Genova, sarà l’attore  Mattia Sbragia; mentre il regista Francesco Patierno sarà portavoce del razzismo al nord, argomento affrontato nel suo ultimo film Cose dell’altro mondo. Certamente non mancherà la commedia italiana con Uccio De Santis il comico salentino al suo esordio cinematografico.

Ad omaggio del maestro Pupi Avati, premiato l’anno scorso al festival di Ischia con il Ciak di Corallo alla carriera, gli attori Andrea Roncato e Stefania Barca presenteranno l’ultimo lavoro del regista bolognese Il cuore grande delle ragazze. Tra le proiezioni oltre il road movie “Italy, Love it or Leave It”, il docu-film che ripropone il bel paese sotto tutte le sue sfaccettature, ci saranno i film che hanno caratterizzato la stagione 2011 -2012 tra cui: il Pescatore di sogni film vincitore dell’oscar 2012 come miglior sceneggiatura non originale, Paradiso amaro con George Clooney, Qualcosa di straordinario il suggestivo film di Ken Kwapis, La sorgente dell’amore del regista Radu Mihaileanu, L’Industriale di Giuliano Montaldo, Immaturi di Paolo Genovese e l’ultimo lavoro di Paolo Sorrentino This must be the place.

Da sempre il festival delle location ha voluto dedicare una mostra al cinema italiano ed anche per questa edizione nell’androne delle clarisse, sarà esposta Viaggi in Italia 3, la mostra fotografica che raccoglie, in un suggestivo percorso, i set del cinema girato nel bel paese dal 1990 al 2010. Curata da Antonio Maraldi e realizzata dal Centro Cinema città di Cesena, Regione Emilia Romagna, Direzione generale Cinema, Ministero Beni culturali e Annecy Cinèma Italien, la mostra propone quarantacinque scatti in bianco e nero dei fotografi di scena, attraverso i quali verranno

illustrati i luoghi di film cult come Io ballo da sola, La vita è bella, Rosso Malpelo, Respiro, La stanza del figlio e tanti altri capolavori italiani degli ultimi vent’anni.

Ma non mancheranno i momenti di riflessione e di studio sul fenomeno del cineturismo, neologismo ideato dal patron e direttore artistico del festival Michelangelo Messina. Al convegno internazionale Cineturismo in Italia: il neologismo compie 10 anni - Problematiche e prospettive del location placement,prenderanno parte i massimi esperi del marketing territoriale e del cineturismo provenienti dalle maggiori università italiane ed internazionali. Presiede il comitato scientifico del convegno la massima esperta del settore, nonché presidente del comitato scientifico del festival la Prof. Sue Beeton de La trobe Univeristy dell’Australia. Tra gli italiani invece saranno presenti, Elena D'Alessandri coordinatrice dell'Osservatorio sulle Film Commission ed i Film Fund - Anna Olivucci, responsabile di Marche Film Commission e vice presidente del Coordinamento Nazionale delle Film Commission italiane - Guido Cerasuolo Mestiere Cinema e presidente dell'Associazione Produttori Esecutivi - Alberto Contri Presidente Lombardia Film Commission - Laurent Vierin Assessore alla Cultura e all'Istruzione della Regione Valle d'Aosta. Il convegno si svolgerà in tre giorni all’interno della kermesse ischitana e sarà un occasione di scambi di opinioni e di best practice su un fenomeno culturale turistico, che è stato portato all’attenzione europea proprio dall‘Ischia Film festival dieci anni fa. Sul fronte giovanile invece, molto atteso è il seminario OSA: Realizzare un Prodotto Cine-Televisivo: il ruolo della film commission nel sostegno delle industria cinematografica locale.

Ad omaggiare il festival quest’anno ci sarà anche il Presidente della Nuova Università del Cinema e della Televisione di Cinecittà Vittorio Giacci, che insieme al Critico Cinematografico Gianni Canova, (il volto del cinema di Sky) hanno voluto regalare due bellissime prefazioni nel catalogo ufficiale della decima edizione.

La serata finale vedrà la premiazione dei vincitori della decima edizione e si svolgerà sabato 7 Luglio nella Cattedrale del Castello Aragonese, sotto il cielo stellato accompagnata dalle note musicali del Trio eccentrico.

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – 0810199931 - 3343051500 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com